Venerdì 25 marzo 2016
ore 22 | 7 €

Masse elettriche si sollevano nel cielo rimanendo sospese all'istante prima di scaricarsi a terra.
Con il primo suono, tutta l'aria esce dai polmoni.
Con il secondo suono, i timpani vibrano.
Con il terzo suono, la vista si è offuscata.
E' buio. Si attende l'impatto.
OvO e Lucertulas live a Spazio Aereo venerdì 25 marzo.

Il sound degli OvO raccoglie elementi eterogenei e dissonanti, miscelandoli in un composto esplosivo e inframezzato da urla belluine, inserti elettronici e ritmiche serrate. I loro live mascherati, portati a tutte le latitudini - dal Messico alla Turchia, dalla Russia agli USA - sono leggendari: con più di 700 concerti all'attivo, gli OvO sono una consolidata presenza nel panorama mondiale del noise rock.
I Lucertulas tornano a Spazio Aereo sulla scia del tour del loro ultimo lavoro discografico: Anatomyak, combinazione di sessioni ritmiche ipnotiche, chitarre contorte e sinistre che accompagnano una voce dai testi morbosamente ambivalenti. Arterie, ossa e tessuti attraverso cui viene incanalata tutta l'energia di questo power trio senza compromessi.

A seguire, XEN STRM e FIFO dj set.
-----------------------------------------------------------------------------------

Bio

OVO

OvO è un duo formato da una piccola e indemoniata cantante – chitarrista (Stefania Pedretti) ed un energumeno che suona una mezza batteria percuotendola come se fosse il set di un gruppo metal (Bruno Dorella). Quello che fanno non è catalogabile in un genere musicale. Non è noise, non è metal, non è doom, non è punk, non è rock and roll, anche se c'è un po' di tutto questo. Certamente non è free né avant né tantomeno impro. Per una volta si può dire che un gruppo sia davvero incatalogabile.
Dopo alcuni album sulla loro etichetta Bar La Muerte pubblicano dischi per etichette americane come la leggendaria Load e Blossoming Noise, per poi accasarsi presso Supernatural Cat per l’album “Cor Cordium” e per il nuovo lavoro, “ABISSO”.
Hanno collaborato o suonato con alcuni tra i più grandi nomi della musica rock sperimentale contemporanea, ed hanno lavorato anche su sonorizzazioni cinematografiche (Nosferatu di Murnau) e col teatro (“Aeneis V”, Teatro Lenz).
Con “ABISSO” si apre una nuova fase della loro produzione, aperta a suoni di matrice elettronica anche se, come sempre, al di fuori di ogni scena. Unici ed inimitabili da 13 anni.

https://ovomusic.bandcamp.com

LUCERTULAS

I Lucertulas ritornano a Spazio Aereo con una nuova line up: Federico Aggio (voce,basso), Luca Bottigliero (batteria, già One dimensional man e Giorgio Canali & rossofuoco) e Alberto Tessariol ( gà Mondo Naif) alla chitarra
Lucertulas, in origine Superlucertulas, nascono nel 2003 a Venezia come trio noise-rock. Già autori di tre album (“Homo Volans”, 2004; “Tragol de Rova”, 2007, registrato con Giulio Favero; “The Brawl”, 2010), proseguono imperterriti sulla strada del rock più urticante nonostante i vari avvicendamenti che negli anni sono avvenuti in seno alla formazione: al chitarrista Christian Zandonella, unico tra i membri fondatori ancora nel gruppo, si affiancano oggi Federico Aggio a voce e chitarra e Luca Bottigliero alla batteria (più Federico Dionisi che si alterna con Zandonella alla chitarra in versione live).“Anatomyak”, registrato da Federico Grella al Dirty Sound Studio di Angiari (Verona) e pubblicato a braccetto da Robotradio Records e Macina Dischi, colma un silenzio discografico lungo quattro anni e ripresenta una band alle prese con un sound che si apre a una più ampia gamma di influenze, quasi tutte comunque riconducibili all'alt-rock anni Novanta.

https://soundcloud.com/lucertulas/sets/lucertulas-anatomyak-new-album

-----------------------------------------------------------------------------------

Comunicazione riservata soci ARCI