Domenica 29 novembre

18.00 CCC#1 con ADRIANA BORRIELLO, e ROBERTO PACI DALO'
20.30 CATERINA PALAZZI: SUDOKU KILLER
22.00 >>>> CRISTIAN VOGEL <<<<
23.00 Afterparty con Dj Elix

Ingresso riservato soci ARCI - Contributo responsabile 8 EURO - 10 EURO dalle 21.00 alle 24.00

Spazio Aereo si onora di presentarvi una domenica che passerà alla storia, con figure di spicco della danza contemporanea, del jazz e dell'elettronica.

Alle 19.00 va in scena CCC#1, inedita performance di danza contemporanea della coreografa e danzatrice Adriana Borriello, con le musiche di Roberto Paci Dalò.

Alle 20.30 irrompe il rock-jazz di Caterina Palazzi e del progetto che l'ha resa celebre a livello internazionale, "Sudoku Killer".

Alle 22.00, in collaborazione con Crispy, il piatto forte della serata, se così si può dire in una giornata del genere, con la performance di un pioniere di livello mondiale della musica elettronica: Cristian Vogel

A chiudere la domenica atomica sarà l'afterparty del raffinatissimo Fede Elix

------------------------------------------------------------------------------------------------

CRISTIAN VOGEL - in collaborazione con Crispy

Cristian Vogel é da molti anni uno dei più grandi innovatori nella composizione, nel missaggio e nell'esecuzione di musica elettronica. Da più di due decadi rappresentante dell'avanguardia della musica elettronica europea, il suo lavoro é riconosciuto come un contributo fondamentale tanto alla club culture quanto alla scena più sperimentale. Cristian é appassionato e ricercatore di Kyma sin dal 2005.

cristianvogel.tumblr.com/

----------------------------------------------------------------------------------------

CATERINA PALAZZI: SUDOKU KILLER

Antonio Raia- sax
Giacomo Ancillotto- chitarra
Caterina Palazzi- contrabbasso
Maurizio Chiavaro- batteria

La band SudoKu KilleR, guidata dalla contrabbassista Caterina Palazzi, nasce a Roma nel 2007.
I musicisti dell’ensemble provengono tutti da esperienze artistiche affini, che spaziano dal jazz al rock alla musica sperimentale.
Il loro primo lavoro discografico “Sudoku Killer” con l’etichetta italiana Zone di Musica e’ uscito nel 2010, cui è seguito un tour di oltre 300 date in tutta Italia per la presentazione dell'album, che ha creato un'ottima notorietà e visibilità del gruppo, non solo in ambito jazzististico.
Durante gli anni passati in tour la band si è discostata sempre di più dal suo sound originario approdando in territori più acidi e spigolosi.
Il nuovo album INFANTICIDE (Auand 2015) è il risultato di questa seconda parte del percorso.
Disco fortemente caratterizzato da sonorità psichedeliche, noise, post-rock ed evocative di colonne sonore cinematografiche, è seguito dal road tour in Italia, Europa e Stati Uniti.
In occasione del JAZZIT AWARD 2010 Caterina Palazzi è stata votata come migliore compositrice italiana, SUDOKU KILLER è stato nominato secondo miglior album italiano, e la band si è posizionata al quarto posto tra le migliori formazioni.

Recensioni:
IL FATTO QUOTIDIANO
"INFANTICIDE è forse quanto di più moderno, perturbante, notturno, nord-europeo, aperto e sexy si possa pretendere dal jazz italiano d’oggi. Non è jazz, non è rock, ma una piccola Opera affilata come un rasoio. Un mediometraggio musicale per anime inquiete "

ROCKERILLA:
"Infanticide è eccitante, una tensione tangibile e minacciosa (esemplare Futoshiki), i cinque lunghi pezzi scorrono via che è un piacere, merito della sicurezza del quartetto e di un’idea forte che rende l’opera sanguigna e visionaria"

DISTORSIONI:
"L’ascolto è inquietante e meraviglioso. Sonorità anni Settanta si intersecano con rumorismi che vanno ben oltre il presente.E’ oscurità e ricerca di luce, disperazione e ricerca di speranza. Una band che si appresta ad affrontare, da protagonista, un tour mondiale. Una band che fa onore alla musica italiana"

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CCC#1: COL CORPO CAPISCO

Spettacolo di danza e musica con la coreografa e danzatrice ADRIANA BORRIELLO, le danzarici ILENIA ROMANO e DONATELLA MORRONE, accompagnate dalla musica originale e live di ROBERTO PACI DALO'
Disegno luci di Marciano Rizzo
Organizzazione: Stefania Lora

Produzione Orizzonti Festival, Atacama, Compagnia Adriana Borriello, Giardini Pensili

"L’acronimo sta per Col Corpo Capisco, che non è solo un titolo, ma una dichiarazione, un manifesto, un modo di stare al mondo.
Cuore del lavoro è la trasmissione, da corpo a corpo, attraverso il movimento come pratica e linguaggio, il cui strumento principe è il sentire : nella ricerca della perfetta aderenza al qui ed ora, l’interezza dell’esserci si perde nel sempre e ovunque. Il movimento come arte dell’impermanenza parla con le parole del Tempo e dello Spazio, e in essi imprime, plasma, scolpisce, dà forma all’invisibile. La danza come supremo atto inutile diventa strumento di conoscenza della non-conoscenza, la sapienza del corpo, dell’esserci.
Qui la danza è musica del movimento e la musica è danza dei suoni, territorio comune il corpo.
In scena quattro persone : due giovani danzatrici e me – corpo/matrice il mio, corpi/ricettori (poi a loro volta creatori) gli altri - e poi un musicista con cui la nostra danza risuona.
Questo lavoro è dedicato a John William Shadow, mio Maestro, e amico."
Adriana Borriello

ADRIANA BORRIELLO
si diploma all’Accademia Nazionale di Danza e al Mudra di Maurice Béjart a Bruxelles, dove nei primi anni Ottanta partecipa alla fondazione del gruppo Rosas di Anne Teresa de Keersmaeker danzando nel celeberrimo spettacolo Rosas danst Rosas, capolavoro subito diventato punto di riferimento per la coreografia europea. Studia e pratica il Tai-Chi dal 1984. Nel 1986 forma a Parigi una propria compagnia, che dopo numerose tournée internazionali, trasferisce in Italia collaborando dapprima con il Centro di produzione Inteatro di Polverigi, poi costituendo una propria associazione. Ha realizzato numerosi spettacoli frutto di coproduzioni internazionali, come Allegro vivace mais pas trop, Scirocco, Contrappunti, Di necessità virtù…La stampa le attribuisce come danzatrice un indiscusso talento e rara capacità tecnica; come coreografa uno stile personale immediato,evocativo rigoroso:‘l’avanguardia dell’antico folclore’.L’esigenza di un lavoro vivo con la musica ha dato spazio a collaborazioni importanti con i compositori Michael Nyman, Massimo Coen, Gabriel Brncic, Daniel Bacalov, Luigi Cinque, Francesco De Melis, Carlo Siliotto, Giovanna Marini, Fabio Frizzi, Antonio Infantino-99Posse, Letizia Renzini, Paolo Demitry.Dal 1982 svolge una parallela attività didattica in Italia e all’estero: presso l’Università La Sapienza di Roma, la Civica Scuola di Arte Drammatica P. Grassi, l’Università di Torino, La Biennale di Venezia, Roma Europa, Università Roma Tre, Beijing Dance Academy, ImPulsTanz, Performing Arts University of Bedfordshire LondonNel 2002 ricomincia, con la fondazione della nuova compagnia Almatanz, il suo lavoro di produzione realizzando A partire da Orlando - prima scatola magica, I cieli e la terra, e le due commissioni della Biennale Danza di Venezia Chi è devoto e Di me in me Dal 2012 al 2014 è Direttore Artistico del Progetto/Danza del Teatro Carlo Gesualdo di Avellino, dove è attivo, primo e unico in Italia, il Triennio Universitario in Discipline Coreutiche Tecnico Compositive dell'Accademia Nazionale di Danza

ROBERTO PACI DALO'
Roberto Paci Dalò compositore e interprete, regista e filmmaker, artista visivo. I suoi lavori sono presentati in tutto il mondo nei maggiori festival, teatri, musei (La Biennale di Venezia, Vienna Opera House, Wien Modern, SH Contemporary Shanghai, Ars Electronica Linz, MaerzMusik / Berliner Festspiele, ecc.). Direttore artistico della compagnia Giardini Pensili e membro dell’internazionale Heiner Müller Gesellschaft (Berlino). Tra gli altri, ha collaborato con Kronos Quartet, Robert Lippok, Scanner, Philip Jeck, Terry Riley, Giorgio Agamben. Sta attualmente lavorando su nuove produzioni a Shanghai, Bruxelles, Berlino, and NYC. www.robertopacidalo.com

ILENIA ROMANO
si forma presso l’Accademia Nazionale di Danza di Roma. Alcuni tra i suoi principali insegnanti sono: Adriana Borriello, Cristiana Morganti, Francesca Harper, Claudia Castellucci, Loic Touzé, Jonathan Burrows, Giovanna Velardi, Pierre Droulers, Ismael Ivo, Giovanni Scarcella, Giannalberto De Filippis, Michael Mualem, Carolyn Carlson, Simona Bertozzi. Dal 2008 ad oggi ha danzato in diverse compagnie quali: Almatanz di Adriana Borriello, La Compagnia dell’Accademia Nazionale di Danza (egida di Pina Bausch, coregrafia di Jacopo Godani, Robyn Orlin, Wayne McGregor e Ismael Ivo), Compagnia Zappalà Danza, Aldes di Roberto Castello, Les Gens d’Uterpan. Personali progetti coreografici già portati in scena sono “QuadX1” (2011) e “Re-Spiro” (2013, con Valeria Zampardi).

DONATELLA MORRONE
ha studiato danza classica e contemporanea in Campania e poi al KAOS-Balletto di Firenze Dal 2009 prosegue la sua formazione contemporanea a Bruxelles , presso P.A.R.T.S Summer School , La Raffinerie/Charleroi danse, Danscentrumjette.. Tra i suoi docenti ci sono Chrysa Parkinson, Peter Jazsko, Samantha Van Wissen, Rasmus Olme, Jorge Jaregui, Matej Ketjzar, David Hernandez, Libby Farr, Ori Flomin, Martin Kilvady, Gabriel Schenker, Adriana Borriello,Simona Bertozzi, Frey Faust..Ha recentemente danzato per la creazione del coreografo Michele Di Stefano per Biennale College Danza 2015 a Venezia e per la coreografa belga Dominique Duszynski in Belgio e Olanda.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Comunicazione riservata soci ARCI