21.01.17

Benicio Live Gigs, Freakout Club e Spazio Aereo presentano:

CHROME | New Candys | Checco Merdez Dj-set

A cavallo tra post punk, space rock e industrial, dal 1976 i Chrome sono uno dei nomi indiscussi del panorama alternative mondiale. Per i Chrome sperimentare è una vera e propria parola d'ordine, in un’irrefrenabile ricerca sonora che ne ha animato i percorsi fin dagli esordi come imprescindibile lato del "quadrato di San Francisco" insieme a >Residents, Tuxedomoon e MX-80. Ostinatamente underground, oggetto di culto per gli appassionati di indie-rock, creatrice di un sound distruttivo e caotico e annoverata fra i fondatori del genere industrial, la leggendaria band californiana capitanata da Helios Creed tornerà nel nostro paese il prossimo gennaio per presentare il nuovo disco "Techromancy".

Opening act i trevigiani New Candys, per un warm up fra rock Seventies e cavalcate pop-noise imbevuti della più liquida e scintillante psichedelia.

A seguire, Checco Merdez dj-set.
__________

Chrome

Nati nel 1976 a San Francisco su idea del polistrumentista e Damon Edge insieme al bassista Garry Spain, il chitarrista John Lambdin e il polistrumentista Mike Low, i Chrome debuttano nel 1977 con “The Visitation”, esordio garage-rock già infuso di ritmi tribali e venature psichedeliche. È con la sostituzione di Mike Low, sostituito dal chitarrista Helios Creed, che la band trova un punto di svolta, arrivando a definire nel primo grande e fondamentale manifesto “Alien Soundtracks” (1978) un risonante mondo sonoro multi sfaccettato, in cui al punk si mescolano echi, droni e trance psichedeliche, uniti ad abbaglianti rumorismi, orbite lisergiche e chitarre distorte. Nel 1979 esce l’irripetibile “Half Machine Lip Moves”: Industrial Strengh Music secondo la definizione dello stesso Creed, il disco è un ribollio abrasivo di cacofonie, scie elettroniche e dissacranti riletture del garage rock, “tapis roulant di schegge emotive e di barbarie cerebrali. Ad un passo dalla Silicon Valley, epicentro mondiale della degradazione della razza umana, causata dall'uso sempre più massiccio di computer e di robot, la band sembra trovarsi a suo agio nel suo rifugio antiatomico, operando in un anonimato autoimposto all’interno dell’era post-industriale”. Nel 1980 esce l’ep “Read Only Memory”, caratterizzato da un ancor più massiccio uso di elettronica, seguito da “Red Exposure” e dall’acido “Inworlds”. Dopo “3rd Stone From The Sun”, maggiormente orientato verso la forma-canzone, Creed intraprende il percorso solista ed è Edge, insieme a nuovi collaboratori, a pubblicare “Into The Eyes Of The Zombie King”, seguito negli anni successivi da “Another World” e “The Clairaudient Syndrome”. In seguito alla morte di Edge, la band viene rifondata da Creed in una nuova veste: nel 1996 esce “Third Seed From The Bud”, seguito da “Retro Transmission” e “Tidal Force”. Dopo una pausa discografica più che decennale, nel 2014 la band pubblica “Feel It Like A Scientist”, tra ballate fantascientifiche e missive da mondi eterei e lontanissimi di androidi, collage in reverse e immagini interstellari.
__________

New Candys

I New Candys nascono nel 2008 a Venezia, formati da Fernando Nuti (voce, chitarra, sitar), Diego Menegaldo (voce, chitarra), Stefano Bidoggia (basso, organo) e Dario Lucchesi (batteria, percussioni), influenzati principalmente dalla scena rock psichedelica anni 60, Velvet Underground e Syd Barrett su tutti e da band contemporanee come Brian Jonestown Massacre, BRMC e Black Angels. Nel 2012 esce il primo album “Stars Reach The Abyss” (Foolica), seguito da un tour in UK. Nel 2015 un loro pezzo è incluso nella “Reverb Conspiracy Vol. III” dell'etichetta inglese Fuzz Club e dell’americana Reverberation Appreciation Society (Levitation Austin), compilation che ogni hanno raggruppa le migliori band emergenti della scena rock-psichedelica europea. Sempre nel 2015 esce il loro secondo album “As Medicine” per l’americana Picture In My Ear e nuovamente Fuzz Club: mixato da John Wills (produttore e batterista dei Loop), il disco riceve apprezzamenti da parte di Simone Marie Butler (Primal Scream) e Stephen Lawrie (Telescopes). All’uscita dell’album seguono un tour europeo e la partecipazione al Secret Garden Party festival in UK, assieme a Temples, Toy. Hanno condiviso il palco con Crystal Stilts, Dead Skeletons, Jon Spencer Blues Explosion, Slowdive, The KVB, The Vaccines. Un secondo tour europeo è seguito quest'anno. Nel settembre 2016 partecipano al Liverpool International Festival of Psychedelia.
__________

> Comunicazione riservata ai soci Arci
> Se non hai ancora la tessera Arci, puoi compilare il modulo di preadesione a questo link: https://portale.arci.it/preadesione/spazioaereo/

Info: hellfirebooking.com / info@spazioaereo.com